CIAO LUCIO DALLA

Pubblicato il da lecogiornalinoonlinewinckelmann

CIAO,

LUCIO DALLA

 

“Caro amico ti scrivo, così mi distraggo un pò e siccome sono molto lontano, più forte ti scriverò ……………”

Il 1° marzo 2012 è stato forse uno dei più brutti giorni per la storia della musica: durante un tour a Montreaux, in Svizzera, Lucio Dalla ci ha lasciati, colto da un improvviso infarto che ha spento la sua vita. Molte persone, addolorate dalla sua perdita, quasi non vogliono crederci.http://www.frasiaforismi.com/wp-content/uploads/2012/03/lucio-dalla.jpg

Proprio qualche giorno dopo, il 4 marzo, avrebbe compiuto 69 anni. Per onorare la sua memoria il funerale sarà celebrato il giorno del suo compleanno e nella sua città natale: Bologna.

Il Sindaco ha annunciato che la città lo ricorderà ogni 4 marzo. Amici e parenti vogliono far risuonare la sua voce, ogni sera al tramonto, nella piazza in cui ha sempre cantato, affinché le persone che passeranno per quella strada vengano accompagnate dalle sue canzoni.

Il cantante aveva partecipato, poco tempo prima, al festival di Sanremo dirigendo la canzone “Nanì” e accompagnando la voce di Pierdavide Carone con la sua. Sempre a Sanremo, quarant’anni prima aveva partecipato con la canzone intitolata “4 marzo 1943” accompagnata dalle note di un violino triste e malinconico.

Dalla è uno di quei cantanti nati per sorprendere: se ne è andato come un marinaio senza neppure dire la rotta e con questo ha sorpreso proprio tutti.

Per la nevicata di Roma aveva addirittura scritto un articolo su questo incredibile fenomeno naturale esprimendo le proprie impressioni.

Noi ragazzi della 3ª G vogliamo ringraziare Lucio Dalla per la sua vita donata alla musica, per il dialogo che ha saputo sempre tenere con la gente e per le sue canzoni che ci lasciano un’impronta che mai si cancellerà, quindi anche se gli Angeli lo hanno preso per mano e lo hanno portato su, sempre più in alto, fino alle porte del cielo, il suo ricordo dentro di noi rimarrà per sempre.

 

Chiara Maggi e Giulia Marzocchi, 3ª G

Con tag Attualità

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post